Progetto T.I.'A.

Progetto T.I.'A

Abbandonate le atmosfere medioevali e folk gli Imagin'Aria si cimentano in un concept album dalle forti tinte fantascientifiche.

Esperia

Esperia

Con questo lavoro si chiude idealmente la prima fase della nostra ricerca musicale.Rock, Folk, ricerca e immediatezza convivono in un sound unico.

La Tempesta

La tempesta (m.b.p.)

Pur non perdendo la loro eccentricità i brani si fanno più incisivi ed attuali, trasmettendo un' energia che forse prima non era così evidente.

In Un Altro Quando

in un altro quando

Il nostro primo lavoro sulla lunga distanza. Alcuni ospiti imprezioziscono i brani contenuti su questo cd con le loro performance.

Formazione

Daniele: Voce - Ivan: Prima Chitarra - Luca: Seconda Chitarra
Andrea: Basso - Fabio: Batteria

Biografia

Gli IMAGIN’ARIA, noti da molto tempo al pubblico prog del nostro paese, sono attualmente composti da Fabio Biffi (batteria), Ivan Peasso (chitarra), Gian Luca Milan(chitarra), Daniele Perico (voce), Andrea Peasso (basso) La loro storia incomincia nell'ormai lontano 1989. Sin da subito al fianco di cover metal trovano spazio brani originali composti dalla band. Nuove influenze presto si incrociano alle vecchie ed in particolar modo l'interesse si sposta verso band italiane come Banco del Mutuo Soccorso e P.F.M. Inizia quindi un lungo periodo di ricerca per trovare una identità musicale. Nel '93 entra nel gruppo alla chitarra solista Ivan, fratello di Andrea, e dopo una serie di demo e di ottime recensioni vengono notati dall' etichetta discografica della Lizard, che nel '97 pubblica "In un Altro Quando"(Lizard/Pic-Up), 45 minuti di rock progressivo che vedono il loro apice in "Barbablù", una suite di 14 minuti a metà tra rock e folk medioevale. Per il secondo CD, l'attitudine prog resta ancora viva, specie nell'approccio compositivo e negli arrangiamenti, ma in confronto al passato viene dato un posto di riguardo al groove ed all'impatto emotivo della musica. Nel marzo del '99 esce, ancora per la Lizard, "La Tempesta", secondo tassello su supporto digitale del percorso musicale degli IMAGIN'ARIA. Seguono un'apparizione fuori concorso alla quarta edizione della rassegna in omaggio a Demetrio Stratos, e una serie di serate raccolte anche su c.d. omonimo edito dalla Mellow Records nel 2000 Con l'inizio del nuovo millennio nella band incominciano a nascere nuove idee e soprattutto la voglia di cercare un nuovo approccio alla composizione. Coadiuvati dall'aiuto di Roberto Giuliano incominciano a lavorare anche con sequencer e PC alla stesura dei nuovi brani. Questa nuova soluzione ha permesso di curare come non mai gli arrangiamenti ed ottenere così una trama sonora più ricca e variopinta. Nel 2002 nasce così "Esperia"(Lizard /Audioglobe), frutto di due anni di lavoro. L’album unisce con efficacia il rock con l’elettronica e il folk, grazie anche alla collaborazione di numerosi ospiti-amici .Viene acclamato come il miglior lavoro della band. Vincono la 6' edizione della rassegna Omaggio a Demetrio Stratos e suonano anche oltre confine esibendosi fino in Slovacchia. Nel 2006 finalmente e Dopo tre anni di duro lavoro corroborati da varie vicissitudini esce per la MaRaCash records /Venus distribuzione il nuovo CD degli IMAGIN’ARIA, dal titolo “Progetto T.’I.A.” Si tratta di un concept album a tema fantascientifico, basato su di un racconto inedito scritto per l'occasione dal chitarrista degli IMAGIN’ARIA, Gianluca Milan (potete trovarlo a questo link). L’abum appare come un ulteriore passo in avanti nella musica della band considerato dalla stampa specializzata uno dei migliori lavori progressive rock pubblicati nel 2006. Nel 2007 Esperia e La Tempesta 3' e 2' cd degl Imagin'Aria vengono ristampati in caratteri cirillico dall'etichetta russa MALS. Ora, dopo alcuni anni di vicissitudini, cambi di formazione e ripensamenti, gli Imagin'Aria sono di nuovo qua, più vivi che mai !